Un paese pieno di leggi ma senza regole

Con il nuovo governo ci sono tanti buoni propositi. Speriamo che si riesca anche a rispondere alla seguente domanda .

In un paese pieno zeppo di leggi  è possibile che manchino le regole ?

Anche nei comportamenti di ogni  giorno funziona più o meno allo stesso modo. Per esempio se qualcuno continua a ripeterti lo stesso ritornello ed a porti continue limitazioni ed avvertimenti, eccessivi e ridondanti, alla fine tu, ossessionato, cerchi di mettere da parte gli ammonimenti ricevuti, agendo secondo istinto , senza neppure troppo riflettere.

Nel nostro paese  troviamo un eccesso di regole, troppe leggi che non creare ordine, ma anzi soffocano il cittadino e le attività sia pubbliche che private.

E’ mai  possibile che le leggi italiane siano cinque volte di più di quelle francesi e dieci volte di più di quelle tedesche ?

Si arriva all’ assurdità che con troppe leggi il nostro paese sia di fatto ingovernabile, quando invece le norme dovrebbe mettere ordine e dare governabilità. Oltretutto il cittadino, spesso vittima di ogni  sopruso , anche con un ampio ventaglio normativo, è di fatto indifeso e solo.

A più riprese governi di ogni colore politico hanno tentato di agire sulla massa di regole per ridurle,  ma sempre senza frutto . Abbiamo sentito parlare di leggi taglia-leggi, di abrogazione di leggi ( buona tecnica che però non risolve definitivamente il problema ), di delegificazione ( passare cioè dalla legge al regolamento senza risolvere nulla, anzi appesantendo spesso la burocrazia ), di semplificazione (altre norme che cercando di semplificare,  hanno invece creato un ulteriore appesantimento legislativo ) .

A questo punto non rimane altro che istituire una norma che dia efficacia  al principio di responsabilità. Punto centrale dovrebbediventare l’autocertificazione, con un controllo successivo,  a campione,  da effettuare solo su decisioni già prese.

Solo così il cittadino, diventando “grande” , sentendosi più responsabilizzato, maturerà un comportamento maggiormente etico.

Pubblicato in Politica - Scuola - Società e con Tag , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due − due =