Sardex sbarca anche nel continente

Continuiamo il  ciclo di brevi racconti che parlano delle innovazioni che si sono affermate nel 2013, autentiche “imprese”  di giovani e meno giovani italiani. Storie di speranze .  Storie di tanti che cercano di cambiare le cose nel nostro paese.

Dopo aver parlato dei BitCoin , non possiamo non parlare di Sardex, un progetto nato in Sardegna, partito sempre sull’isola nel 2009, per merito di quattro neolaureati . Va detti che l’iniziativa nel 2013 ha avuto il riconoscimento ufficiale anche dalla Regione Sardegna, la quale  ha fatto uso di  Sardex, per un progetto di sostegno ai giovani senza lavoro.

Sardex è una sorta di moneta complementare all’euro, creata inizialmente per favorire l’economia locale, soprattutto una economia di condivisione. Per farne uso è necessario essere inseriti in un circuito di aziende, che tra loro diventano fornitori e clienti privilegiati.

Pertanto per incrementare il proprio giro di affari,  le aziende utilizzano il circuito Sardex che nel contempo  permette di ridurre le spese correnti, con acquisti di servizi e prodotti che vengono compensati nel circuito, in base alle proprie vendite.

Soprattutto in questi momenti di crisi e di mancanza di liquidità, tale modalità di pagarsi le forniture può risultare di primaria importanza; basta che le aziende entrino nell’ottica di spendere nel circuito quanto dal circuito si è ricevuto. Insomma, finanziandosi reciprocamente a tasso zero, le aziende acquistano e vendono  beni  e servizi che producono, che non sempre riuscirebbero a piazzare sul mercato principale.

Nel 2013 con  Sardex, che rappresenta un’unità di conto digitale dal valore di un euro, si sono registrati oltre 14.000.000,00 di crediti con  più di 20.000 operazioni effettuate.

Le nuove  aziende che mensilmente entrano nel circuito sono diverse , come pure piano piano il circuito sta allargando i propri orizzonti anche ai privati consumatori, che potranno acquistare praticamente qualunque cosa senza intaccare la propria liquidità, ma tramite anticipazione di stipendi, di bonus, di premi di produzione.  Il progetto nato in Sardegna inoltre,  sta sbarcando anche nel continente, oltre a raccogliere attenzioni anche nel contesto europeo.

Quindi Sardex ed il suo team, visto il successo,  sono in pieno lavoro per arrivare ad avere Sardex per tutti !

 

Pubblicato in Economia -Lavoro. Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

11 + undici =