Rigoni, da nonna a nipote, parole che fanno riflettere

Andrea Rigoni è uno dei tanti imprenditori italiani. E’  presidente del gruppo Rigoni di Asiago srl, azienda nata per necessità negli anni ’20 per volontà della nonna, che avviò una apicoltura familiare per supportare due zii poliomielitici.

Oggi, alla tradizionale produzione di miele, il gruppo industriale, perché tale è diventato,con oltre 100 milioni di euro di fatturato annuo e più di 100 dipendenti ,ha affiancato la produzione di confetture, preparate con frutta biologica e zuccherate con succo di mele biologiche, la Nocciolata e i succhi di frutta.

Andrea Rigoni racconta che la nonna ha lasciato insegnamenti importanti, come l’essere uniti a livello familiare nei momenti di difficoltà e curarsi di chi è svantaggiato.

Andrea Rigoni raccontava in prima persona, ben prima del momento drammatico attuale … che la civiltà si sta imbarbarendo, si mette l’accento solo sul denaro e si considera come unico valore quello della ricchezza economica. La più grande ricchezza è essere umani con gli esseri umani, che possono creare ricchezza. Noi facciamo parte di una comunità ed è giusto condividere con gli altri la propria storia terrena. La mia famiglia, noi tre fratelli e un cugino abbiamo cominciato come operai, facevamo di tutto. Ed abbiamo sempre spartito tra tutti compiti e ricavi….

Rigoni, da nonna a nipote, parole semplice, quasi ovvie, che però fanno riflettere, soprattutto oggi, in cui anche l’ovvietà sarà da riconquistare.

Pubblicato in Mondo, Notizie e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

uno × 1 =