Render conto a …

Anch’io vorrei lanciare una petizione su change.org , la piattaforma creata nel 2007 dall’americano Ben Rattray , sviluppata poi in quasi tutte le nazioni,  divenuta uno dei principali strumenti di democrazia, visto che le petizioni provengono da ogni parte del mondo e vengono inoltrare ai governi ed alle istituzioni interessate. In alcuni casi con successo. Con  cinquanta milioni di utenti e ed oltre cinquecentomila petizioni caricate , change.org  è  un pilastro delle iniziative provenienti dal basso  e dirette al “palazzo” . petizione

Partendo dalla constatazione che  nel nostro paese è assente  quasi del tutto il concetto di responsabilità che dovrebbe portare ogni soggetto  investito di una carica pubblica,  a  render conto a qualcuno del  proprio operato , troviamo che  spesso i personaggi che si trovano ai  posti di comando,   anche  dopo aver commesso errori significativi, senza ritegno,  scaricano  su altri le proprie colpe, continuando  nel loro incarico oppure ricercando soluzioni alternative, sempre di potere.

Per dare un segno inequivocabile  alla necessità di cambiamento, riteniamo fondamentale iniziare dalla prima regola di comportamento.

Quanti siedono in Parlamento, visto che è il luogo di lavoro di coloro che sono stati  incaricati ad agire ed  a rappresentare al meglio tutti i cittadini , dovrebbero quantomeno sentire l’obbligo di presenza in Aula . Invece , soprattutto nelle ultime legislature ,  fa davvero arrabbiare assistere, con rassegnazione,  a parlamentari , soprattutto della vecchia guardia, o di particolari schieramenti  politici , che non solo non sono  disponibili a render  conto delle proprie azioni ma , senza  la minima vergogna e sempre accompagnati da un sorriso sarcastico, considerano soltanto il Parlamento  come un centro  di ritrovo solo per i grandi eventi , visto che  partecipano raramente ai lavori,  oppure,  come in certi casi, non vi mettono mai piede. Per impegni di  partito o impegni della professione che svolgono oltre a quella di parlamentare.petizione 2

Scusare , ma è mai possibile che un normale cittadino debba ogni giorno andare a lavorare o giustificarne l’assenza ,  mentre  un parlamentare può fare tranquillamente  ciò che vuole ?

La nostra petizione quindi è molto semplice, in quanto si limita ad inserire l’obbligo di presenza in Aula o nelle Commissioni di lavoro , per tutti i parlamentari,  con rendicontazione giornaliera dell’attività svolta. La mancata presenza, come per ogni normale cittadino che lavora, dovrà essere giustificata ( però non come si giustificano i rimborsi spese …. ) , altrimenti scatterà la decadenza dal mandato.

Allora avanti, andiamo ad immetterla su change.org.

Pubblicato in Politica - Scuola - Società e con Tag , , , , , , , , , , . Usa il permalink.

Un commento a Render conto a …

  1. Pingback: presenteFUGA DAL BENESSERE|Il benessere per tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

19 + 13 =