Quale legame con il proprio animale?

Io, sempre così indaffarato anche nei giorni liberi dal lavoro, a volte mi perdo alcuni secondi in strada o dal terrazzo di casa ad osservare le tante persone che passeggiano senza fretta, in compagnia del proprio cane.

E guardandole attentamente o sentendole parlare rilevo un attaccamento quasi morboso verso l’animale, legame che porta sempre più gente ad amare gli animali da casa come se fossero figli.

Anzi, a volte ho sentito con le mie orecchie persone che hanno espresso giudizi e dimostrano di avere un legale con il proprio animale più forte di quello che con i propri simili.

E’ vero che la vita è sempre più complicata ed illogica, così che tante persone che si sentono escluse dal contesto sociale, si rifugiano nella compagnia di un animale, nella speranza di riuscire, con la fedeltà indiscutibile soprattutto di cani e di gatti, a compensare le proprie frustrazioni.

E’ vero anche che il mondo lavorativo è stato stravolto e le certezze ed i posti di lavoro di un tempo, in molti casi sono soltanto un lontano ricordo; c’è da rimettersi in gioco in qualche modo, con qualcosa di nuovo. Ed uno dei settori che sta rimettendo davvero in gioco tante persone è il mondo che ruota attorno agli animali, visto quando si è detto sopra.

Ma è anche vero che, se gli animali che interagiscono così da vicino con l’uomo, potessero esprimere tutto il proprio pensiero, richiederebbero forse di esseri riconosciuti per quel che sono secondo la loro natura, e non per quel che noi vogliamo che essi diventino, anche perché quanto ruota attorno agli animali domestici certe volte arriva ai limiti del grottesco.

All’inizio ci fu il veterinario ed il primo pet food (cibo per cani e gatti). In seguito sono sorte le toilette per animali, per dare assistenza nella pulizia. Più avanti si sono proposti i primi educatori cinofili, grazie soprattutto all’esperienza maturata. Da qualche anno allevare ed educare, è pure diventato un corso di laurea (a Pisa per esempio c’è il corso di laurea denominato “Tecniche di allevamento animale ed educazione cinofila”).  Di pari passo alla figura dell’educatore è venuto su anche il ruolo del Dog Sitting (badante dell’animale in assenza temporanea del proprietario) e delle pensioni per animali (per periodi prolungati di assenza da casa). Negli ultimi tempi i servizi si sono allargati e di molto. Cliniche che oltre a curare le malattie propongono, con team di persone formato da figure diverse, con proprie professionalità be distinte, ulteriori passaggi personalizzati per il benessere dell’animale, con l’ausilio anche di prodotti parafarmaceutici esclusivi, da somministrare o da vendere. Per non parlare poi dei nuovi negozi che stanno venendo fuori, vicini al top di gamma. Esclusive pasticcerie artigianali per cani e gatti, perché all’animale non deve mancare proprio nulla.

Ah già, dimenticavo! Negli USA il servizio di assistenza e rimozione dei residui organici lasciati dal cane è un vero successo. Doody Calls è un servizio di pulizia dei giardini privati e delle aree comunali pubbliche, con la possibilità di ricevere direttamente a casa, anche i sacchi pesanti della lettiera, con la sostituzione di quelli utilizzati.

Passeggiare con il proprio cane piace a tutti; un tempo era prerogativa di pochi signori e lì ci si fermava. Oggi il mondo ha svoltato, non solo per gli umani, ma anche per gli animali (ad opera degli umani).

Pubblicato in Cultura - Media, Notizie e con Tag , , , , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

uno × 5 =