L’olio extravergine alla prova del DNA

Lo sapevate che anche per l’olio extravergine di oliva potrebbe presto essere utilizzata una tecnologia, una vera e propria prova del DNA, in grado di proteggerlo dalle frodi e dalle contraffazioni? Al politecnico di Zurigo hanno messo a punto un sistema in grado di inserire nell’olio il ‘DNA artificiale’ contenuto in capsule invisibili ed estraibili magneticamente in un secondo momento. Queste possono essere considerate a tutti gli effetti come vere e proprie etichette in grado di identificare il luogo e lo stabilimento di provenienza.

Olio extravergine

A questo punto resta solamente da capire se la risposta dei consumatori sarà positiva o negativa. In fin dei conti, anche se in quantità davvero minime, nell’olio verrebbe messo comunque un additivo non naturale.

Pubblicato in Capsule del sapere e con Tag , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

20 − cinque =