Luci si o luci no ?

Solidarietà e sobrietà oppure  atmosfera ottimistica che cerchi di ridare speranza all’economia ed al paese  ? Il dilemma di questo periodo natalizio è ancora questo: le luci sono davvero necessarie ?

images

Ridurre le luci natalizie sia pubbliche che private perché il risparmio energetico sia crescente, perlomeno costante e non faccia alti e bassi, magari destinando i soldi risparmiati, anche se poche migliaia di euro  per aiutare, per esempio  le famiglie in difficoltà. E poi questa necessità di avere per forza bisogno di luci per il Natale… questa si che è vera tristezza ! Ecco una faccia della medaglia.

Con l’aria che tira di depressione e crisi,  pensare di  togliere anche le luminarie di Natale, ci porterebbe ancor più tristezza; e poi per se vogliamo davvero risparmiare dobbiamo risolvere le tante questioni aperte, i molti errori che portano a sprechi che incidono sull’economica di un paese, ben più che due misere lucine! Ecco l’altra faccia della medaglia.

E’ vero che lo spirito del Natale dovrebbe essere nella condivisione e nello stare insieme e visto che la situazione è ancora drammatica per molti, che non riescono più a soddisfare neppure  i bisogni primari, le iniziative benefiche sono molto importanti. Ma è altrettanto vero che le decorazioni, soprattutto nel periodo  natalizio, sicuramente contribuiscono a creare un’atmosfera piacevole nelle nostre città, attirando anche il turista.

Insomma pro e contro hanno entrambe le loro ragioni.

La solidarietà delle nostre comunità è un principio fondamentale , combattere gli sprechi e le spese inutili, rinunciando alle illuminazioni natalizie per destinare la somma equivalente al sociale,  ha la sua valenza.

Come pure hanno la loro valenza, da un punto di vista culturale e sociale, per esempio :

immagine1

 

la grande festa tenutasi in via Rizzoli e Strada Maggiore a Bologna, affollatissime, per l’accensione della nuova illuminazione, che sarà permanente, non solo natalizia, su Garisenda e Asinelli, le due torri  simboli della città ( operazione finanziata da Ascom );

image

 

lo spettacolo multimediale, fatto di luci , sulle facciate del Palazzo  Vescovile/Hofburg di Bressanone ; rappresentazione creata dai maestri europei  della luce,  che terrà dal dal 26 novembre 2015 al 6 gennaio 2016, ogni giorno tranne 24 e 25 dicembre, alle ore 17, 18 e 19 ( ingresso 10 euro – 8 euro con la Brixen Card  e 6 euro per tutti il lunedì ).

 

Ed allora cosa fare ? Luci si o luci no ?  il dubbio rimane.

Pubblicato in Notizie e con Tag , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sedici − 12 =