Il legno ritorna e ci stupisce

Prima  di legno,di pietra e di paglia,  dopo di  mattoni  e  cemento armato.  Oggi e soprattutto  domani, le case, ancora di cemento armato ma in quantità minore, oltre a nuove forme di costruzioni prefabbricate, di veloce realizzazione molto belle e nel complesso ottimali, ma anche il ritorno alla paglia e soprattutto al legno.

images (1)Il legno per molto tempo  è stato Il  materiale impiegato nelle costruzioni , poi accantonato con l’avvento del cemento armato.  Negli ultimi anni invece il gran ritorno .

Perché si  sono ritrovate  le caratteristiche e i pregi di questo materiale sostenibile ( visto che l’energia utilizzata nel suo processo produttivo è inferiore rispetto a quella impiegata nelle costruzioni con cemento armato o mattoni ), che protegge dall’ inquinamento acustico, atmosferico ed elettromagnetico,  è  antisismico  ed è pure  adattabile alle condizioni ambientali in cui è  presente. Oltre ad essere facilmente installabile ed altrettanto facilmente demolibile, a costi ridotti rispetto alle strutture in cemento armato.

Così la tecnologia ha creato e sta realizzando anche forme di  legno tecnologico, con importanti ricerche sui materiali e sulle loro applicazioni, che vanno di pari passo con le nuove politiche attente alla deforestazione ed al riciclo dei materiali.

Così troviamo legno naturale assemblato ad altri materiali uniti ed anche lavorati assieme.
immagine 3Per fare un primo esempio oggi è possibile trovare sul mercato un nuovo sistema costruttivo formato da pannelli di legno a strati incrociati ed incollati , di spessore variabile.  Di fatto il prodotto è un compensato multistrato ( arriva anche fino a 7 strati ), con una disposizione incrociata che conferisce al pannello un ampio movimento meccanico in tutte le direzione come pure una ottima stabilità. E’ paragonabile al legno massello e pertanto la sua funzione è molto ampia ( per pareti, tetti ecc. ). Senza dimenticare che il prodotto  impiega collanti in modo molto limitato.

Ma vogliamo fare anche un secondo esempio.  Perché non provare il nuovo legno ondulato ? Materiale ondulato pressato in legno, duttile, ecologico, robusto, facilmente assemblabile, con grande efficienza energetica ed acustica,  che viene utilizzato soprattutto come controsoffitto, ma può avere una miriade di realizzazioni.immagine 2

Torniamo alla casa, il bene primario per eccellenza. Le innovazioni tecnologiche intorno al legno stanno regalando tanti benefici . Eccone elencati alcuni :

  • Risparmio fino al 90% dei costi di riscaldamento e di raffreddamento degli ambienti, rispetto ad una abitazione costruita in modo tradizionale;
  • Certezza dei costi preventivati che non portano mai a sorprese;
  • Qualità abitativa migliore, visto che il legno , essendo un materiale naturale, regola di per sé il clima all’interno della casa.

Ed allora con il legno  c’è chi pensa e si muove in grande visto che tra non molti anni ( 2023 ) , a Stoccolma, in Svezia,  sarà completato  un grattacielo con ben 34 piani, con il nucleo principale in calcestruzzo, ma con l’uso del legno per tutte le altri parti costruttive.immagine4

Tale edificio dovrebbe diventare  un  simbolo della rinascita del legno, visto che sarà la struttura in legno più alta del mondo, come pure un modello dell’architettura ecosostenibile, dato che l’edificio, nel centro della capitale, vedrà pure la presenza di pannelli fotovoltaici e di  una pompa di calore geotermica.

Un materiale straordinario, una risorsa che si rinnova continuamente: il legno ritorna, è vivo e ci stupisce ancora.

Pubblicato in Ambiente e con Tag , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × 1 =