Il chiodo fisso delle prossime elezioni

E sì che Salvini lo scorso dicembre a Roma, durante una manifestazione della Lega, aveva anche citato De Gasperi: “Uno statista pensa alle prossime generazioni non alle prossime elezioni”.

Ma questo è il Governo del cambiamento, ce lo hanno detto in tutti i modi,  e poi lo vediamo e lo sentiamo ogni giorno anche noi: si cambia idea velocemente su tutto.

E chi si oppone (se non politico)  o contesta i provvedimenti che il Governo ha assunto o vorrebbe assumere, viene liquidato, per tagliar corto, con questa frase: …- se non è d’accordo si candidi alle elezioni…

  • Di Maio: Se Bankitalia vuole un governo che non tocca la Fornero, la prossima si volta si presenti alle elezioni con questo programma;
  • Salvini: Boeri (Presidente dell’Inps) si dimetta, poi si candidi (dopo l’audizione alla Camera di Boeri sui provvedimenti del Governo in materia di pensioni);
  • Salvini: giornalista a Strasburgo gli chiede delle sue assenze al Parlamento Europeo e lui si infuria e risponde … se vuole far politica si candidi…;
  • Salvini: un suo tweet che parla di arresti fa perdere le staffe al procuratore capo di Torino Armando Spataro; gelido il ministro: … vada in pensione o si candidi…

Questi sono solo alcuni dei momenti  in cui il pensiero dei nostri governanti, come un chiodo fisso, va verso le future elezioni (forse anche per comodità e per approssimazione).

Certamente non si può chiedere a nessuno di rinnegare le proprie convinzioni; in ogni caso chi vuole governare un Paese non può e non deve essere schiavo delle proprie certezze ed essere convinto che tutto il bene è dalla sua parte. Deve anche sapere ponderare le critiche (soprattutto se provengono da esperti non politici), che potrà controbattere con argomentazioni mirate, a dimostrazione che la ragione è dalla sua parte.

Cercando, con fatica, di rimuovere il chiodo fisso delle elezioni e delle candidature, che nel nostro Paese, sfortunatamente per noi umili cittadini, influenzano, troppo spesso, il comportamento e le decisioni di chi è al Governo sia nazionale che locale.

Pubblicato in Politica - Scuola - Società e con Tag , , , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

11 + 12 =