Governo blindato dal semestre di presidenza

Ancora un piccolo sforzo  è necessario per il nostro Governo, per arrivare  indenne fino all’ inizio della primavera. Se riuscirà a mantenere in qualche modo i precari equilibri,   la sua tenuta è garantita oltre capodanno. Anzi  è blindata.

Merito del semestre di  Presidenza del Consiglio dell’Unione europea, che da luglio a dicembre 2014   tocca proprio all’Italia  ( ogni sei mesi a rotazione si trasferisce da uno stato all’altro ). E visto che per nuove elezioni e per  un nuovo Governo sono sempre  necessari alcuni mesi, superato il mese di  marzo,  tutti i possibili problemi di tenuta saranno giocoforza rimandati ad anno nuovo, anche perché tale incarico è esercitato dall’ intero governo del paese e non da una singola persona. Vi immaginereste un governo dimissionario, non nella pienezza dei propri poteri,  che detiene  la Presidenza del Consiglio dell’Unione europea ?


Anche perché il compito principale della Presidenza consiste nell’organizzare nel proprio paese le riunioni dei membri del  Consiglio e nel presiederle , individuando gli  argomenti e le azioni da portare all’ ordine del giorno.

A proposito dell’organizzazione delle riunioni durante il semestre di  presidenza, pare che le pressioni portate dalla Regione Lombardia al Governo , abbiano portato frutto . Infatti  è uscita la notizia che tutte gli incontri  informali, anziché tenersi in giro per il paese,  generalmente nelle città legate ai ministri o ai  sottosegretari, stavolta  saranno ospitate tutte a Milano,  per promuovere e dare impulso all’Expo 2015.

Se Letta ed i suoi Ministri riusciranno ad attraversare il  terreno minato dei prossimi mesi, abituati alla perenne instabilità ed alle molte sfaccettature della nostra penisola, un semestre così piatto ci metterà in imbarazzo   ?

Pubblicato in Politica - Scuola - Società e con Tag , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due + 18 =