Feriale/Festivo o Lavorativo/ Festivo ?

Sono andato a stampare, per mio figlio, l’orario di una tratta del trasporto pubblico locale e mi sono trovato davanti a due opzioni: orario feriale o orario festivo?

Li per lì viene da domandarsi: ma per i giorni di lavoro ce ne sarà un altro? Visto che il primo, “feriale”, riporta alle ferie, mentre il secondo, “festivo”, è chiaramente per i giorni di festa.

A volte la lingua italiana presenta dei termini che, se attentamente analizzati, e non sorvolati perché ricorrenti, non farebbero capire granché anche ad una persona madrelingua, figuriamoci ad uno straniero.

Così per giorno “feriale” si deve sempre intendere il giorno non festivo della settimana, mentre le “ferie” sono un’altra cosa, sono il periodo di vacanza dal lavoro. Forse la parola più giusta da utilizzare in sostituzione di “feriale” potrebbe essere “lavorativo”.

Ed allora, come mai viene usa la parola “feriale” che può mettere dei dubbi e può essere mal interpretata?

Siamo andati a documentarci ed ecco la spiegazione. “Feriale” deriva dal calendario cristiano, dove “ dies ferialis ” erano i giorni della settimana in cui si celebrava un santo, diversi dal “ dies Domini ”(giorno del Signore), la domenica.

Chiarito il primo dubbio, può sorgerne un altro. Ma il sabato va considerato feriale o festivo? Il sabato in epoca fascista era “festivo”; adesso è considerato un giorno “feriale”,  in cui si lavora.

Per completezza dell’informazione, “festivi”, oltre alla domenica, sono pure i giorni che sul calendario sono segnati di colore rosso (15 agosto,1 gennaio, 25 dicembre ecc. ecc.).

Stefano Bortoli

Pubblicato in Capsule del sapere e con Tag , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × cinque =