Cooperazione e solidarietà, la forza di una rinascita

Succiso Nuovo è una frazione  quasi a mille metri di altitudine, del comune di Ramiseto, sull’appennino Tosco- Emiliano, in provincia di Reggio Emilia,  posta nella valle del torrente Liocca, affluente del fiume Enza. Il paese venne costruito a partire dagli anni sessanta quando una vasta frana colpì la frazione di Succiso, posta più a valle. A parte il periodo estivo, più abitato, a Succiso Nuovo vivono una sessantina di persone.

Proprio tra i 60 abitanti, per mantenere vivo un paese e la sua comunità,  si è avuta la brillante idea di creare, agli inizi degli anni ’90,  una cooperativa denominata “Valle dei Cavalieri”, sorta per reagire all’ impossibilità di mantenere singole attività  economiche e soprattutto per la totale assenza di servizi di interesse generale.

Così in un ventennio, con l’opera di  33 soci volontari, 7 dipendenti fissi ed altri stagionali, si è messa in moto un’attività  che nella sua semplicità  ma anche nella sua concretezza, sta portando evidenti benefici non solo per i residenti ma per i tanti avventori , attratti dai servizi e dalle accoglienti strutture . Infatti a Succiso Nuovo sono stati costruiti una bottega di alimentari, un bar, una sala convegni, un agriturismo con venti posti letto, un ristorante, un centro benessere ed un campo polivalente in sintetico con relativi spogliatoio. Oltre a ciò la cooperativa gestisce pure  il servizio di trasporto scolastico della zona, il trasporto delle provviste e delle medicine, oltre ad organizzare camminate, cercando di trasmettere la passione per la montagna ( dal centro parte uno dei sentieri più interessanti dell’Appennino Tosco-Emiliano, quello che attraversa la vicina Alpe di Succiso ). 

I numeri parlano di un fatturato annuo non trascurabile di circa 700mila euro , con investimenti che hanno raggiunto nel tempo,  la somma complessiva di un milione e mezzo di euro. Localmente viene prodotto il pane, il pecorino, la ricotta , ed i salumi;  il tutto è poi destinato alla bottega ed  al ristorante della cooperativa.

Cooperativa voluta dagli abitanti in forma volontaria, dove la proprietà è di tutti i soci, che grazie al supporto degli enti locali, è riuscita non solo a non far morire un paese, ma anche a creare dei servizi e percorsi economici virtuosi , che portano a soluzioni adeguate a problemi comuni.

Cooperazione e solidarietà, la forza di una rinascita .

Pubblicato in Notizie e con Tag , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattordici + 4 =