Antico e contemporaneo si mescolano al Farm Cultural Park

Sapete cosa è il Farm Cultural Park di Favara in provincia di Agrigento?

Prima di tutto è un progetto di riqualificazione di un centro storico , poi è anche una riconversione sia sociale che economica di un territorio.

Il Farm Cultural Park, grazie soprattutto all’ispirazione ed alle passioni  di Andrea Bartoli, notaio, che dopo anni di studio e di lavoro,  nel  giugno 2010  ha inaugurato il primo Parco Culturale e Turistico italiano, per l’appunto a Favara, a 6 km dalla Valle dei Templi di Agrigento, rappresenta un importante distretto culturale e turistico italiano.

Laboratorio per giovani che vogliono diventare artisti  nazionali ed internazionali, per quanti vogliono occuparsi di marketing e comunicazione,  per chi intende specializzarsi nella produzione e commercializzazione di design.

Il tutto fa da contorno alla riqualificazione dell’antico centro di Favara , che ha visto anche rinascere i propri luoghi e le attività di intrattenimento del posto  ( bar, ristoranti, libreria, shop ). 

Antico e contemporaneo si mescolano; il progetto partito quasi per caso ha fatto di Favara la seconda attrazione turistica della zona, dopo la Valle dei Templi , ed uno dei principali richiami culturali di tutta la Sicilia. Le possibilità per il nostro territorio di risorgere sono tante. Questo è un esempio dei giorni nostri.

 

Pubblicato in Capsule del sapere e con Tag , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

uno × 4 =