Adda passà a nuttata

Alitalia, ennesimo atto. Ma il bello è che manca ed è sempre mancato il vero registra. Per questo si continua ad andare avanti nel dramma. Chi ha speranza che venga trovato un vero regista per la compagnia, alzi la mano per favore.

Regista, è colui che guida, che dirige, che fa opera di coordinamento. Ed in Alitalia un vero regista o manager illuminato, che ha indicato la giusta via da seguire, per volare solo con le proprie ali, non c’è mai stato, o se anche ci fosse stato, non lo abbiamo potuto apprezzare, perché forse il “sistema” gli ha “tarpato le ali”.

Tre miliardi di aiuti (in pratica l’intero fatturato del 2019), ecco l’attesa per la nuova, ennesima Alitalia, che il Governo vuole assegnare senza farsi notare troppo dall’Europa, perché secondo le norme post Covid-19 gli interventi statali per le ricapitalizzazioni non possono riguardare le società già in difficoltà prima del 31 dicembre 2019.

Perché se è vero che tutte le compagnie aeree europee in questo momento sono nella bufera ed in cerca di aiuti dai governi, Alitalia è l’unica che continua a beneficiare di sussidi diretti dallo Stato da decenni e, nonostante ciò, continua a sprofondare nei debiti, ripianati via via dalla collettività.

Alitalia è oggi in gestione straordinaria con i commissari governativi, da settembre dovrebbe ripartire con tanti soldi con una Newco, inizialmente tutta in mano pubblica, per poi essere assegnata in affitto a terzi, con un’idea di traffico più locale e con aerei a chiamata.

Ma ricordiamoci bene che, i soldi, come abbiamo ben visto, possono non risolvere il problema. Questa se vorrà essere davvero l’ultima chiamata, per non disperdere nuovamente il capitale in dote, ci sarà bisogno di un vero regista, un manager difficilmente reperibile sul mercato nazionale o internazionale, ma da trovare, a costo di lasciare tutti a terra. E questo dovrà essere fatto prima della nuova ripartenza.

Alitalia, quando e come si risanerà?

Adda passà a nuttata

Pubblicato in Economia -Lavoro e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due × uno =