Ad agosto la classica sfida scapoli – ammogliati

scapoli 1Agosto e soprattutto la settimana di ferragosto rappresenta  l’apice dell’estate, nel cui periodo si organizzano feste e  ritrovi conviviali all’aria aperta.

Tra i momenti più attesi non possiamo non citare le sfide di calcio, bocce, volley, pesca ecc. tra  scapoli ed ammogliati.  

Proprio le competizioni tra scapoli ed ammogliati negli ultimi tempi stanno però venendo un po’ meno. Sapete perché ?

Perché la vita è cambiata e con esso anche il menage familiare .

Andando sul concreto vorremmo raccontare questa storia . In una Regione del Nord Italia, dove annualmente, nel periodo di ferragosto,  si svolge una antica festa paesana con annessa storica partitella di calcio  scapoli-ammogliati, quest’anno  ci è voluta tutta la tenacia e la  costanza degli organizzatori per addivenire, dopo un lungo travaglio,  ad un regolamento che fosse abbastanza equo, per accogliere o non accettare persone nell’una o nell’altra squadra. Riunioni dopo riunioni si sono dovute analizzare, con l’ausilio di un esperto di diritto di famiglia, tutte le variabili del caso.

Dal matrimonio, alla separazione, al divorzio, alle unioni civili, alle unioni di fatto sia eterosessuali che omosessuali, alla convivenza con o senza rapporto sentimentale.

Insomma si è discusso parecchio, di diritti,  doveri e soprattutto dell’evoluzione dei costumi , ed alla fine,   si è riusciti ad indirizzare tra gli  scapoli o gli ammogliati   quasi tutte le richieste di partecipazione,  giunte all’organizzazione dell’evento.  Insomma si è sudato e sofferto già prima di iniziare la sfida, sempre con il rischio di essere scartati.

scapoli2

Rischio non provato dal mitico rag. Ugo Fantozzi, che mai era riuscito a sfuggire all’agghiacciante iniziativa organizzata dal rag. Filini nel più disastrato dei campetti di periferia: l’annuale sfida calcistica fra scapoli e ammogliati.

Buon ferragosto a tutti dalla redazione di “Fugadalbenessere.it” !

Pubblicato in Notizie e con Tag , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due × uno =