Accidenti al meglio

Partiamo dalla filosofia politica espressa da S. Tommaso d’Aquino  (  Roccasecca1225 –  Fossanova  7 marzo 1274frate domenicano,  il quale nel suo pensiero  illustrava  che  … in rapporto ai due estremi dell’individualismo e del collettivismo  è necessaria  una soluzione intermedia che consenta di salvaguardare contemporaneamente i diritti fondamentali e la libertà della persona e le prerogative autonome dello Stato e delle altre stabili strutture di potere. S. Tommaso,  non riteneva  che si potesse  definire, in assoluto,  una forma di governo ottima: per questo pensava  che anche la moltitudine degli incolti dovesse svolgere un certo ruolo e avere un certo peso nelle deliberazioni collettive. Tuttavia, secondo S. Tommaso,  esiste il limite del bene comune che, in nessun modo, può essere superato, pena la disgregazione della società.

immagine2

Questa storica premessa , per farci  calare  nella vita e nelle questioni di ogni giorno del  nostro paese. L’atroce dubbio è sempre quello. Pubblico o privato ? Meglio le gestioni pubbliche o private ? Senza dubbio la gestione pubblica ha prodotto esempi clamorosi di alte tariffe, buchi nei bilanci ed evidenti carenze  di gestione  ( si veda in primis  l’acqua,  i trasporti, la gestione dei rifiuti in alcune zone del centro-sud, ma anche la Rai per esempio ) . Ma allo stesso tempo il privato ha davvero  la consapevolezza del bene comune ?  I casi che periodicamente ritornano, di  malaffare, di tangenti , di corruzione, ci ricordano che  non possiamo stare tranquilli, ma dobbiamo essere in guardia,  visto che  più il giro d’affari è grande e più il rischio è alto.

immagineLe esperienze provenienti dai processi di privatizzazione imposti dal progressivo smantellamento dello stato sociale,  grazie alle liberalizzazioni  attuate anche dagli enti locali su diverse  prestazioni di servizi,  non solo non hanno ancora  chiarito se realmente l’iniziativa e la gestione privata è meglio di quella pubblica , ma in ogni caso hanno  fatto accrescere nuovamente l’interesse per il bene comune e la sua difesa;  bene comune che solo poco tempo addietro  si pensava di dover inevitabilmente disfare, invogliati da un liberismo che  prometteva migliori risultati.

Nel nostro paese è sempre molto facile generalizzare, ma quello che davvero serve è l’efficienza ed  una  sana politica, peculiarità  che devono  nascere  fin da banchi di scuola, dove il cittadino si forma ed impara a decidere qual è l’interesse pubblico, a prescindere dal suo interesse privato. Interesse privato che può essere tutelato  solo a partire dalla definizione di un interesse pubblico, che deve essere costruito in comune.

Pubblicato in Politica - Scuola - Società e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Un commento a Accidenti al meglio

  1. Ramona dice:

    La cura della persona e l’attenzione verso la salute è fondamentale. Oggi andiamo sempre di corsa e non ci fermiamo mai per capire come stiamoe se siamo realmente felici. Per le feste di Natale rallentate e abbiate cura di voi stessi, ecco un pagina molto interessante http://www.eppgroup.eu/it/mep/Tiziano-MOTTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 × 1 =