Tre minuti per…

Sapevate che un qualsiasi incaricato di consegnare da noi i pacchi per conto di Amazon, dal momento in cui il GPS sul computerino gli comunica che è arrivato a destinazione, ha 3 minuti per consegnare, completare e far firmare la documentazione che accompagna il plico e ripartire?

E se nel corso della giornata accumula ritardi nelle consegne ed i 3 minuti non sono rispettati, a fine lavoro viene fatta la sommatoria dei ritardi che può portare anche all’applicazione di penali per il lavoratore.

Lasciamo stare la durissima vita dei padroncini, non solo per le consegne di Amazon, ma per ogni altro corriere espresso, perché ci vorrebbe un articolo a parte per illustrare tutte le problematiche e le difficoltà dei tanti trasportati che giornalmente cercano di portare a casa un misero stipendio, ma cerchiamo di comprendere come mai Amazon ha valutato in 3 minuti il tempo necessario per completare l’azione di consegna dal momento dell’arrivo.

Innanzitutto il numero 3 è considerato il numero perfetto, cosicché avendo Amazon come missione di cercare di raggiungere la perfezione nella soddisfazione della propria clientela, ha dato un alto valore nel proprio processo di consegna a questo numero.

Andando oltre, crediamo possibile che il management della società in questione abbia valutato i 3 minuti come tempo congruo, forse giustificabile in un processo di consegna, in quanto esistono delle regole di vita che utilizzano per l’appunto i tre minuti.Vediamone alcune:

  • 3 minuti per la risoluzione del problema; considerate che in una situazione limite o di emergenza 3 minuti sono già tanti;
  • 3 minuti è anche il vantaggio minimo sugli inseguitori se si è braccati; 3 minuti di vantaggio sui propri inseguitori pare costituisca il tempo sufficiente per riuscire ad organizzare qualcosa;
  • se una circostanza richiede 3 minuti per la risoluzione ok, altrimenti passate oltre, non conviene impiegare altro tempo;
  • 3 minuti è pure un tempo congruo nei casi in cui si deve “pensare prima di agire” o “riflettere prima di aprire bocca”.

Allora siamo tutti avvisati. Quando Vi consegnano un pacco di Amazon, attivate il cronometro, cercate di muovervi velocemente per favorire l’operatore, applicando sempre e comunque le regole di buona educazione .

Ma poco dopo aver scritto questo mezzo, mi si presenta mia figlia e mi dice …sai babbo, tra pochi giorni dovrò fare un intervento ad un convegno a Nottingham nel Regno Unito, ma avrò solo 3 minuti di tempo per esporre il mio lavoro…  Non credevo alle mie orecchie, ho capito male o mi ha detto 3 minuti ?

Pubblicato in Cultura - Media, Economia -Lavoro, Notizie e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre × 1 =