Thanks God is Friday

TGIF (thanks God is Friday Grazie a Dio è venerdì ) è il motto che Google ha coniato per educare i propri dipendenti ed i loro amici ad una cultura del lavoro più moderna e sicuramente più solidale. 

TGIF richiama a cena, con un ricco buffet illimitato e gratuito,  tutti i lavoratori della stessa Google, nei locali aziendali,  per festeggiare, la fine della settimana. L’evento si celebra chiaramente ogni venerdì sera ed ogni dipendente può anche ospitare anche degli amici, dopo averli registrati e dotati di apposito badge.

Un caro amico venerdì 2 marzo ha potuto partecipare alla cena negli uffici di Londra, ospite di un italiano, dipendente Google della filiale di Londra.

L’iniziativa per noi lavoratori italiani in Italia, appare come una novella, una favore. Ma novella non è perché ho un testimone fidato che mi ha riferito di aver mangiato assai e proprio bene, in un ambiente informale e di tutto rispetto. 

In Italia il buon lavoro in senso più ampio (attività lavorativa correttamente organizzata, gratificazione per le capacità ed i risultati, equilibrio nella gestione nei rapporti interpersonali ecc.) è ormai solo una mosca bianca. La maggior parte dei lavoratori che vantano una occupazione, perdono la motivazione professionale e si sentono avviliti, annoiati, frustrati e troppo spesso sfruttati.

Da noi, l’insoddisfazione lavorativa è grande e porta tante volte a diventare anche inefficienti, quasi controproducenti, passivi. 

Grazie a Dio è venerdì, da noi, per chi ha la fortuna di non lavorare nei fine settimana,è un’espressione liberatoria di poter, per un paio di giorni, pensare ad altro.

Thanks God is Friday per i dipendenti Google, è invece solo un bell’appuntamento di socializzazione, che va a aggiungersi a settimane di lavoro flessibile, di tutele per familiari e e genitori, di benefits di alta qualità, ecc. ecc.

 

 

Pubblicato in Economia -Lavoro e con Tag , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

dieci + 4 =