Tecnologia , superato il web 2.0, l’attuale 2.8 è già rivolto al 3.0

Anche chi è poco o per niente tecnologico dovrà iniziare a pensarci su. Nonostante in Italia il livello di cultura e di utilizzo della tecnologia sia inferiore alla media europea, tra non molto, grazie anche alle norme sintetizzate con il termine – Sblocca Italia –  per esempio, tutte le nuove costruzioni e le ristrutturazioni che richiedano il permesso di costruire , con domande presentate dopo il 1° luglio 2015, dovranno essere equipaggiate … di un’infrastruttura fisica multiservizio passiva interna all’edificio costituita da adeguati spazi installativi e da impianti di comunicazione ad alta velocità in fibra ottica fino ai punti terminali di rete…

E questo perché ?  Perché è in atto  il superamento del web 2.0, per l’attuale 2.8 , rivolti già al 3.0.

In soldoni,  per poter contenere il traffico dati del futuro , massiccio e veloce è necessario creare reti di connessione e reti energetiche adeguate, intelligenti e flessibili.

Oggi gli italiani ricevono quasi 1 miliardo di email al giorno e utilizzano almeno 2 caselle di posta elettronica e considerano Whatsapp uno strumento irrinunciabile.

Per il domani sono previsti livelli di automazione ed interazione elevatissimi, tali da poter semplificare ancora molte attività quotidiane. Soluzioni che dovranno però cercare di contenere forme adeguate di protezioni dei dati, visto che, secondo le stime, più del 60% del traffico web viene prodotto da dispositivi non direttamente controllati da esseri umani.

Il mondo digitale si rende disponibile ma non ci aspetta poi per molto . Saremo in grado di essere puntuali all’appuntamento ?

images (1)

I molti strumenti  di comunicazioni che il mondo digitale ci può offrire , permettono e permetteranno sempre di più di conoscere nuove esperienze nell’ambito sociale, della scuola,  scambiare informazioni sia tra privati che tra aziende, collaborare, velocizzare i processi decisionali , risparmiando anche sui costi di trasferta.

Oltre alla posta elettronica ed ai sistemi di messaggistica offerti dai social network, è possibile trovare servizi di videoconferenza, condivisione audiovisiva ,  lavagne interattive multimediali, videoproiettori interattivi, sistemi per il controllo remoto degli ambienti,  streaming, webcasting. Tutte queste innovazioni tecnologiche, potrebbero semplificare la vita quotidiana del cittadino-utente, sempre che tali funzionalità siano supportate da strutture sempre connesse,  duttili ed efficienti.

Tecnologie altamente integrate tra di loro, per gestire più dispositivi simultaneamente, sempre connessi,   eliminando  i fattori di isolamento.

Ecco il punto cardine di un contesto tecnologico all’avanguardia,  in un mondo digitale che si rende disponibile.

L’Agenda Digitale Italiana che rappresenta l’insieme di azioni e norme per lo sviluppo delle tecnologie, dell’innovazione e dell’economia digitale, riuscirà a coordinare e rendere fruibile al meglio il tutto ?

Pubblicato in Cultura - Media e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre × 2 =