Sotto la doccia presto consumerò l’acqua che voglio!

Negli ultimi anni siamo un po’ tutti punzecchiati, quasi stressati, perché ci chiedono di consumare meno acqua, soprattutto quella domestica, per abbassare la bolletta e per prendersi cura del pianeta  e di un bene prezioso come l’acqua, forse il più prezioso, che sta scarseggiando.

In punta di piedi, un finlandese, che come tutti i finlandesi non urla, non si mette in mostra e non interrompe gli altri, ha forse trovato una valida soluzione per godersi il piacere di una lunga e rilassante doccia calda senza sperperare l’acqua.

La persona in questione si chiama Jason Selvarajan ed è un giovane designer. Da un annetto ha presentato, ad un evento di prodotti sostenibili a Parigi, l’invenzione battezzata Showerloop, che è in grado di riciclare, dopo averla adeguatamente purificata, l’acqua utilizzata.

images

Le stime fornite indicano che durante la doccia con l’utilizzo di Showerloop c’è un  risparmio del 90% di acqua e del 70-90%  di energia. Roba non da poco anche perché mediamente quando facciamo la doccia utilizziamo 10 litri di acqua al minuto e 3,6 kwh di energia.

Selvarajan ha ideato un meccanismo tanto semplice ma quanto ingegnoso che sterilizza, purifica e rimette in circolo l’acqua della doccia, in tempo reale. Filtri appositamente ideati trattengono i particolari mentre i raggi ultravioletti sterilizzano. L’acqua nuovamente pulita viene raccolta dalla stessa doccia e rimessa in circolo.

Oltre a ciò la doccia è dotata di altri accessori, come ad esempio la possibilità di regolare la temperatura dell’acqua durante tutta la durata della doccia, vere chicche, che vanno a completare una invenzione dal costo ancora non bassissimo ( kit completo circa euro 1,500,00 circa ), ma in via di revisione.

Caratteristiche fondamenti del popolo finlandese sono l’indipendenza (che viene insegnata fin dall’infanzia), unita alla tendenza a risolvere i problemi comunque da soli.

In molti finlandesi tale isolamento sfocia in depressione; nel caso di Jason Selvarajan invece è defluito ( come l’acqua della doccia ) in una bella invenzione ecologica e tecnologica.

Pubblicato in Ambiente e con Tag , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 × uno =