… Siamo sempre meridionali di qualcuno …

“Così parlò Bellavista” è il titolo di un film uscito nel 1984 scritto e diretto da Luciano De Crescenzo, recentemente scomparso.

La pellicola mette in evidenza,  in chiave ironica, le differenze tra il nord e il sud del nostro paese attraverso le figure del napoletano prof. Bellavista e del milanese dott. Cazzaniga.

Tra le tante metafore del film che hanno fatto divertire, sempre di attualità è la celebre battuta di Bellavista che rispondendo a Cazzaniga dice: «Siamo sempre Meridionali di qualcuno».

Nonostante i tanti problemi ancora aperti della regione campana, la filosofia napoletana è sempre tagliente, restando spesso viva nella memoria.

 E così la frase «Siamo sempre Meridionali di qualcuno» si adatta molto bene alla situazione italiana, europea e mondiale di oggi per il problema globale dell’immigrazione.

In tanti, forse troppi soffiano sul fuoco, con frasi ad effetti del tipo ….ci rubano il lavoro…, … ci portano malattie…, … accogliamo criminali e terroristi…

Ma da noi, in Italia, oggi le vere emergenze, che quasi nessuno rileva con forza, come nel caso dei migranti, sono date dall’ondata di meridionali che cercano di fuggire al nord del paese, in cerca di farsi una vita dignitosa e dei tanti giovani e meno giovani che cercano fortuna all’estero.

C’è molto da fare sia culturalmente che con politiche attive,  non solo per regolamentare l’ingresso di poche migliaia di disgraziati, ma per cercare di affrontare le emergenze già descritte.

E poi ricordiamoci, come diceva il prof. Bellavista, nella vita, ognuno di noi, è sempre meridionale di qualcuno…

Pubblicato in Cultura - Media, Mondo e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

15 + 10 =