Se la politica non ci ascolta ….

Ieri sera mio figlio, un ragazzone di 13 anni,  di terza media, al mio rientro da lavoro mi è venuto  incontro per raccontarmi l’assemblea pubblica a cui ha preso parte , anche attivamente, avendo esposto una parte delle idee, assieme al la sua classe e ad altre due classi di altri istituti scolastici,  sempre del medesimo comune.  All’ assemblea  partecipava, come parte in causa, anche l’Assessore alle Politiche Sociali e Giovanili  del Comune dove risiediamo, che doveva  ascoltare le proposte degli studenti, riguardanti sia le strutture scolastiche  che la riqualificazione di aree urbane intorno agli istituti.

L’entusiasmo inziale del racconto è andata via via scemando  , fino a quando mio figlio ha raccontato che … l’Assessore quasi non ci ascoltava, era distratta , ed alla fine ha sinteticamente liquidato la cosa dicendo che , sia per le difficoltà burocratiche che per la mancanza di fondi, le proposte avanzate di fatto erano già tutte scartate…

Così mi è venuto alla mente il fatto  reso pubblico di recente  da un padre di un ragazzino, con una  pubblica lettera inviata al premier Renzi, anch’esso partecipe all’evento del PD “La Scuola che cambia, cambia l’Italia”.  Cosa è successo ? Che una giovane banda musicale , appositamente presente all’evento,  suonava, ma nessuno dei “grandi” ascoltava.

images

E’ vero che i politici hanno imparato bene l’arte della dialettica, l’arte di arrangiarsi, l’arte di mediare, ma sembrano parecchio indietro invece nell’arte di ascoltare.

Purtroppo la politica è miope o non vuol vedere che i  bambini e gli adolescenti della nostra epoca sono molto più sviluppati dal punto di vista biologico e cognitivo rispetto ai loro coetanei delle generazioni  passate.  Anche per questo insegnanti ed amministratori pubblici dovrebbero prestare molta più attenzione alle cose che dicono o che fanno.

Ma allora mi viene da pensare :  la causa dell’evidente disinteresse dei giovani verso la politica non sarà mica da ricercare nel fatto che di contro  la politica non ascolta i giovani ?

Impariamo ad ascoltare i giovani, il beneficio sarà per tutti, evidente.

Pubblicato in Capsule del sapere e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tredici + 1 =