Riace, esempio di arricchimento reciproco

Questa storia dobbiamo raccontarla e, per chi  la conosce già, dobbiamo ricordarla.  E’ un esempio edificante, stimolante, che ci mette di buon umore e  che dimostra quanto il paese reale  sia migliore del “ palazzo”.  Accoglienza , integrazione ,  rinascita , opportunità , politica di sviluppo. Sono tutti termini appropriati per l’esperienza di Riace.riace 1

Grazie all’ intuizione ed al senso di ospitalità  di Domenico Lucano, Sindaco di Riace , piccola cittadina calabrese dove furono ritrovati  i celebri Bronzi,   la notte del  primo luglio 1998,  a seguito di un evento drammatico in cui un’imbarcazione, diretta in Grecia,   con a bordo 218 curdi esausti, approdò sulla costa calabrese, la storia del paese è completamente cambiata.

Domenico Lucano rivolgendosi alle autorità ed ai compaesani chiese che i profughi venissero accolti ed ospitati dalla gente del posto. E così avvenne, dopo molte titubanze.

Di lì a poco, in  una cittadina che si stava spengendo  in cui la parte storica era pressoché  abbandonata, la  popolazione complessivamente rimasta era dimezzata, le attività erano quasi tutte chiuse,  con l’accoglienza di migranti che nella maggior parte dei casi porta ad uno sconquasso generale del territorio,  si  è avuta una svolta, stavolta  in senso positivo.

Oggi a Riace  vivono più di 500 migranti, che sono giunti a Riace con  il passare degli anni e  quasi un residente su tre  è un immigrato .

La cittadina è rinata ; le abitazioni ristrutturate ed abitate, le attività artigiane sono riaperte e si confondono  esperienze e sapori  locali con quelli provenienti da ogni dove.

Il Sindaco Lucano ha dato molto, offrendo  alloggi e sussidi ma è stato ripagato rapidamente visto che i profughi hanno contribuito alla ripresa di Riace, sia economica che sociale. Insomma , con le sue intuizioni l’immigrazione è stata ed è tutt’ora un arricchimento reciproco.

Riconoscimenti ed aiuti sono arrivati da ogni dove.  La Regione Calabria ha promosso una legge sui rifugiati, la prima in Italia, partendo proprio dal sistema Riace, che offre ai comuni la possibilità di riqualificare i borghi accogliendo immigrati, con la possibilità di utilizzare importanti fondi europei. Tale legge  si è guadagnata il plauso dell’Unhcr, l’organizzazione Onu sui rifugiati;   Wim Wenders, famoso registra tedesco ha girato su questa favola il cortometraggio Il Volo, a cui ha partecipato anche Luca Zingaretti; al Sindaco Lucano per il suo impegno civile è stato assegnato per il  2010 il terzo premio  di  World Mayor Award,  classifica riservata al miglior Sindaco del mondo.  E per finire i  paesi vicini di Stignano e Caulonia hanno già seguito l’esempio di Riace e ora stanno accogliendo anche loro i rifugiati.

riace 2Ed invece in Italia pochi conoscono questa storia ed il nome del suo  artefice,  Domenico Lucano. Purtroppo il risalto della nostra informazione viene dato spesso  a polemiche inutili di soggetti politici a cui è rimasto  soltanto l’argomento della lotta all’ immigrazione ed il colore della pelle di qualche esponente di Governo per poter ottenere un minimo di considerazione.

Pubblicato in Cultura - Media, Politica - Scuola - Società e con Tag , , . Usa il permalink.

Un commento a Riace, esempio di arricchimento reciproco

  1. Pierangela Benedetti dice:

    Con la buona volontà e la mente serena da condizionamenti tutto si può fare. Io ho sempre pensato di NON essere migliore di altri. Questo mi ha permesso di confrontarmi e di acquisire conoscenze maggiori. Ognuno di noi, creature della terra, viaggia con un proprio bagaglio umano. Quel bagaglio va aperto e condiviso, certamente con le dovute cautele. A Riace, la sua massima autorità: il sindaco, ha dato sicurezza agli abitanti nel chiedere loro di accogliere quei poveretti costretti a lasciare la propria terra e tutte le loro cose. Gli abitanti lo hanno sentito vicino e hanno aderito. Speriamo che serva da insegnamento per altri sindaci o comunque politici. Dia benedica Riace e il suo Sindaco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

12 + dodici =