Regione Marche, molto da vedere – seconda parte

La città che più ci è piaciuta del nostro viaggio nelle Marche è Ascoli. Ci siamo andati una domenica, c’era anche il mercato  dell’antiquariato nella piazza del Duomo. Siamo rimasti sorpresi dalle belle piazze, dalle numerose chiese – alcune purtroppo chiuse per i danni del terremoto – dalle belle strade in mezzo a bei palazzi.
 
Da lì siamo andati ad Offida, un borgo distante circa 30 km, dove abbiamo dormito in un appartamento al terzo piano di un vecchio edificio dove sembrava di essere tornati indietro nel tempo e da dove dalle finestre si aveva una stupenda vista del centro storico con i tetti, il palazzo comunale e le chiese (b&b La Neviera Nel Pozzo).
 
Bellissima anche la Chiesa di Santa Maria della Rocca, che si staglia isolata su uno sperone roccioso a pochi passi dal paese.
 
Il borgo è anche famoso per i merletti, c’è anche un museo e ci sono varie botteghe dove anziane signore lavorano al tombolo e vendono i loro manufatti, molto belli.
 
La sera abbiamo mangiato in un ristorante sotto i portici del Palazzo Comunale nella Piazza Principale, molto scenografica. Ottimi i salumi e formaggi locali e, ovviamente,  le olive all’ascolana. 
 
A Giorgio piace molto il vino bianco, per cui ha bevuto ed acquistato il vino locale che si chiama “Passerina”, molto buono. Altro vino locale, sempre bianco ma un po’ più corposo tanto da sembrare rosso, è il “Pecorino”.
 
Pubblicato in I viaggi di Giorgio e Betta e con Tag , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

venti − 16 =