Quanto ci pesa il debito pubblico?

Che dite, sarei o non sarei contento se vedessi alleggerire il mio carico fiscale, se potessi disporre di più soldi nel portafoglio?

Con la Lega al Governo, dopo tanto discutere, sembra stia arrivando la spinta definitiva per il lancio della Flat tax (tassa piatta ad aliquota unica al 15% per i redditi entro una certa soglia), che vedrebbe drasticamente ridotta l’imposizione fiscale per il cittadino.

Sarebbe un inizio di rivoluzione, farebbe felici tante persone, ma un dubbio ci pervade.

La montagna di debito pubblico che pesa sullo Stato italiano (in Europa secondo solo a quello greco), che ha superato il picco raggiunto durante il secondo conflitto mondiale e potrebbe ancora crescere, arrivando al punto massimo registrato dallo Stato nel 1920. È una montagna enorme, difficilmente scalabile, anche perché il tasso di crescita dell’economia italiana è molto debole.

Ed allora oggi come allora c’è chi tende a fregarsene, dicendo che il debito pubblico non è un problema, ma c’è invece chi pensa che il problema esista e come, anche guardando oltre lo stivale, con l’esempio del popolo greco, che sta soffrendo le pene dell’inferno, nel tentativo di recuperare una situazione debitoria molto pesante.

Sempre a proposito di soldi, va rilevato che l’arroganza va spesso di pari passo con il benessere economico, ma la troviamo anche poco dopo essere riusciti a spendere il denaro che non si possiede.

Ed allora, le teorie economiche si confrontato e si affrontano in ogni stagione. Per farci un’idea, ecco alcuni spunti di personaggi più o meno noti, più o meno vincenti e ferrati in maniera, che comunque fanno riflettere.

… “Se hai un debito di diecimila dollari è affar tuo, ma se è di un milione è un problema delle banche” Bertolt Brecht…

…”Il debito pubblico è abbastanza grande da badare a se stesso” Ronald Reagan …

Il modo più sicuro di perdere la propria indipendenza è spendere il denaro che non si possiede” Mustafa Kemal Ataturk…

Se l’Italia potesse acquistare i politici per quello che valgono e rivenderli per quello che dicono di valere, sarebbe in grado di risanare il debito pubblico in men che non si dica” Mariangelo Da Cerqueto…

Ci sono soltanto due mezzi per pagare i debiti: sforzandosi di aumentare il reddito, sforzandosi di diminuire le spese” … Thomas Carlyle

…“C’è chi fa debiti per necessità, chi per leggerezza, chi per vizio. Solo il primo, di solito, li paga.” Roberto Gervaso…

Bisogna sempre lasciare accumulare i propri debiti, per poter poi venire ad una transazione.” Guy de Maupassant…

Pubblicato in Economia -Lavoro, Politica - Scuola - Società e con Tag , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 × uno =