Più impresa sociale

Finalmente un segno più nella nostra economia.  Proviene dal  settore sociale e più precisamente dal  mondo dell’impresa socialesociale 1

Settore entrato in sordina , poco considerato dal palazzo e dalle autorità, oggi rappresenta una importante boccata di ossigeno ed è pure  valutato da molti come necessaria risorsa per  lo  sviluppo  e la crescita del  nostro paese.

I capisaldi dell’impresa sociale, come viene disegnata dal  Prof.  Carlo  Borzaga, che insegna all’Università di Trento  ed  è uno dei massimi esperti internazionali in materia, sono due:

–  l’importanza del  lavoro  e non del capitale ;

– avere come principale obiettivo il servizio alla comunità  e non il profitto, che se ottenuto,  dovrà essere reinvestito in azienda  per consolidare e allargare i servizi  favorendo anche la creazione di nuovi posti di lavoro .

C’è da registrare che dal settembre 2012 anche la Comunità Europa ha formalizzato l’importanza dell’imprenditoria sociale, come leva programmatica dello sviluppo e della crescita.

Tornando al nostro paese , nonostante le grosse difficoltà economiche degli enti locali,  il settore dell’ impresa sociale ha registrato, negli ultimi anni, variazioni positive sia per la produzione che per l’occupazione, in controtendenza rispetto a quasi tutti gli altri ambiti, anche se in certi casi sussistono interrogativi nei confronti di alcune cooperative sociali,  criticate per l’ utilizzo eccessivo a salari non sempre equi dei lavoratori.

sociale 2Ciò nonostante il settore  dà lavoro soprattutto ai giovani ed alle donne, che oggi rappresentano l’anello debole nell’ impiego in attività lavorative.  Impiegando tali persone , fortunatamente si torna anche a riscoprire un importante capitale umano, che con entusiasmo viene messo a disposizione della collettività e soprattutto delle fasce più deboli della popolazione .

Le imprese sociali operano principalmente a favore dei minori, delle famiglie e degli anziani, con attività di educazione, istruzione ed assistenza sociale e sanitaria .

Pertanto teniamo in dovuto conto che  non solo con il profitto si fa impresa,  visto che anche nelle imprese sociali  in Italia ad oggi, sono impiegate oltre 750.000 persone.

Pubblicato in Economia -Lavoro e con Tag , , , , , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

venti + otto =