Macchina “tappa buche”, speriamo di vederla presto in azione ovunque

A Roma è stato dato il via all’uso della macchina “tappa buche”, che sembrerà strano, ma potrebbe essere, nel nostro paese, una delle novità più importanti degli ultimi anni ( visto che nel resto d’Europa pare sia già ampiamente utilizzata).

I centri, le periferie, molte strade secondarie: la richiesta c’è, all’ apparenza silenziosa, ma nei fatti facendo pesare il problema sul passante di turno.

immagine

A piedi, in bici, in moto, in auto, con autocarri, tutti, nel migliore dei casi, un po’ delle buche ne risentono.  Sobbalzi, difficoltà di controllo del mezzo, danni al mezzo stesso; fino ad arrivare, nel peggiore dei casi, a conseguenze fisiche, in certi casi anche gravissime, per il malcapitato.

Dato che ormai asfaltare completamente i tratti stradali per ragioni di spesa pubblica è sempre più difficile, il nuovo macchinario che permette di riempire a caldo buche e fessurazioni (dopo aver pulito la zona interessata), con una procedura e con materiali studiati, può diventare fondamentale per la viabilità.

Tutto più semplice, rapido e molto meno oneroso. La macchina “tappa buche” è quindi la nostra speranza per le troppe strade colabrodo!

Pubblicato in Capsule del sapere. Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due × quattro =