L’insalata di limoni, chiaramente a Procida

L’Isola di Procida è la più vicina a Napoli ed è a poca distanza da Ischia. Si raggiunge in 40 o 60 minuti (a seconda che si prenda un aliscafo o un traghetto) dai porti del Centro di Napoli  (di Massa o Molo Beverello).

L’isola è piccola, si può girare tutta a piedi o si possono prendere le navette che fanno la spola fra un borgo e l’altro.

Noi l’abbiamo fatta a piedi, ma il problema è che le strade sono strette e senza marciapiedi, il traffico non è elevato ma neanche poco, per cui bisogna fare attenzione. 

Arrivati al Porto di Marina Grande, si sale attraverso la strada principale verso l’unica parte sopraelevata dell’isola,  Terra Murata, dove si trova un carcere abbandonato e un palazzo che si può vedere con visite guidate da prenotare. Da un balcone, a lato della strada si gode una bellissima vista sul borgo di Corricella, molto suggestivo con il porticciolo e le case bianche o colorate addossate alla collina. 

Con ripide e strette scale che passano in mezzo al borgo, si scende poi sul lungoporto, dove potrete trovare pescatori che rammendano le reti, pensionati che chicchierano e locali dove mangiare.

Non distante da Corricella c’è la spiaggia di Chiaia, di sabbia nera, alla quale si scende con una facile scalinata, la più bella dell’isola e riparata dai venti, dalla quale si ha ancora la vista su Corricella.

Proseguendo si giunge al borgo di Chiaiolella,  dove c’è un porticciolo e la spiaggia sabbiosa di Ciracciello. Lì abbiamo mangiato, in una terrazza con vista mare, un buon panuozzo e una specialità  dell’isola, l’insalata di limoni, conditi con un filo d’olio, menta tritata e peperoncino. Il gestore del locale ci ha detto che la parte bianca dei limoni dell’isola è più dolce, per cui il sapore è meno aspro. È vero, ma indubbiamente un po’ aspri sono lo stesso.

Siamo poi tornati al porto passando prima da un’altra spiaggia vulcanica che si trova proprio sotto il cimitero dell’isola , quella dove hanno girato il film “Il Postino”.

Pubblicato in I viaggi di Giorgio e Betta e con Tag , , , , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 18 =