Libera la domenica dal lavoro

Meglio che rimettiamo le parole nei posti giusti , come in un puzzle. La domenica libera dal lavoro. Ecco quello che volevamo dire. Ma visto che la settimana è stata stravolta, a primo impatto ci è venuto meno organizzare la frase secondo i giusti canoni.

La grande invenzione del calendario ha avuto da sempre il valore di regolare l’interruzione del lavoro e quindi della quotidianità; questo è avvenuto fino ai tempi moderni, al periodo del consumismo. Da quel momento la guerra commerciale per accaparrarsi il cliente dell’altro ha fatto sì che tutte le principali aziende commerciali si organizzassero  per rimanere aperte sette giorni su sette. Così la settimana è stata stravolta. Sarà forse il caso di ripensare a ciò rimettendo al posto giusto i giorni ed il ritmo settimanale ?

Le fazioni si sfidano . Quella che si batte perché il lavoro si deve prendere quanto c’è, senza stare a vedere troppi particolari, oppure quella che recrimina perché una famiglia non può condurre serenamente la propria vita perché, quando il marito è a casa dal lavoro, la moglie deve lavorare.

immagine

E’ proprio vero che non abbiamo più tempo di fare acquisti nei giorni di lavoro oppure al sabato, ed è bene pertanto restare aperti anche la domenica per attrarre il possibile acquirente ?

Personalmente vorrei confidarvi che ormai sono abituato a trovare, nei paraggi di casa,  quasi tutto  aperto sette giorni su sette. I pochissimi  giorni nell’anno che è tutto chiuso  ( Natale, Pasqua, primo maggio … ) una certa ansia mi pervade; perché penso che potrei aver bisogno di qualcosa che non ho in casa ! Ma ci pensate dove mi sta portando il consumismo ?

Ed allora, senza dimenticare le parole di Papa Francesco nel suo discorso all’Università del Molise incontrando il mondo del lavoro e dell’industria “ …si tratta di conciliare i tempi del lavoro con i tempi della famiglia…”, da parte nostra ci schieriamo con quelle persone e quelle associazioni che si stanno battendo per difendere la domenica libera dal lavoro. La domenica come giorno di riposo e di incontro,  è uno dei più grandi doni per la società e per la famiglia.

Capiamo che può esserci qualcuno che sceglie, per necessità o  volontariamente di lavorare anche di domenica, ma riteniamo importante sensibilizzare l’opinione pubblica che avere la domenica libera è un servizio importante per la società, per la comunità, per le famiglie .

Così non ci resta che andare avanti con lo slogan “Oggi non fare shopping! La domenica non ha prezzo “.

Pubblicato in Economia -Lavoro e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

16 + 7 =