Le metafore di Bersani, almeno quelle, sono vincenti

”… in troppi non hanno visto la mucca nel corridoio”;

“…ormai la mucca ha percorso tutto il corridoio, è arrivata alla nostra porta e sta bussando”;

“… alla fine quella mucca è diventata un toro, toro che ci è passato sopra”;

Sarà, ma la metafora della mucca ( la destra ed il populismo, sottovalutati dalla sinistra) rappresentata dall’onorevole Bersani, a mo’ di storia, nel corso degli ultimi tempi, a più riprese, con il mutare della situazione politica, fa sorridere, è simpatica, e rende bene l’idea. Gliene va dato atto.

Anche perché oltre al grigiore dei dibattiti politici italiani, gestiti, nella maggior parte dei casi, attraverso litanie con tecniche di politiche ben collaudate, che nulla dicono, o per mezzo di strategie comunicative di assalto, su temi apparentemente sentiti dal popolo, ma molto marginali, c’è invece per l’appunto Bersani, politico, esperto, che ha inventato un vero genere letterario, che poi è anche sfociato in comicità (ripreso da tanti intrattenitori comici).

Il senso delle metafore di Bersani vorrebbe essere quello di dimostrare attivismo, di essere in politica per fare cose utili e non perdere tempo, anche se negli ultimi tempi, al popolo (le votazioni lo hanno dimostrato) è arrivato un messaggio esattamente contrario.

Comunque in questo periodo vacanziero, dove il tram tram quotidiano è più rallentato, anche dall’afa, qualche metafora di Bersani, raccontata sotto l’ombrellone o al fresco di una bella pineta, può far sorridere.  

Ecco solo alcuni esempi delle metafore dette in pubblico durante interviste o dibattiti, raccontate con il simpatico accento emiliano che lo contraddistingue:

…siam mica qui a mettere i pannelli fotovoltaici alle lucciole!

…non siamo mica qua a smacchiare i leopardi!

…non siamo qua a rimettere il dentifricio nel tubetto!

…oh ragassi … se il maiale vuol diventare porchetta non va mica dalla parrucchiera!

…Oh Ragassi… Siam mica qua a spalmare la crema da barba nei ringo!

E per ultimo, attinente al periodo estivo

… non siamo qui ad asciugare gli scogli !

Pubblicato in Cultura - Media, Politica - Scuola - Società e con Tag , , , , , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − uno =