Le feste di compleanno dei Corpi di Polizia

Quest’anno per i 168 anni dalla nascita del Corpo di Polizia non c’è stata nessuna festa, ma solo auguri e riconoscimenti “virtuali” da parte delle Istituzioni, per via dell’emergenza coronavirus.

Ogni anno, come vediamo, tutti i corpi di Polizia (anche quelli locali) ed i Vigili del Fuoco, festeggiano sia a livello nazionale che provinciale la ricorrenza della loro nascita. Tali feste oltre ad evidenziare l’impegno e l’attività svolta, sono l’occasione per fare bilanci con statistiche di ogni genere.

Ma ogni volta mi pongo sempre la stessa domanda: che necessità c’è di festeggiare proprio ogni anno l’anniversario dei Corpi di Polizia?

Di solito queste giornate di festa iniziano con una cerimonia religiosa, poi proseguono con discorsi istituzionali, infine si chiudono con un ritrovo conviviale di festeggiamento. Come minimo va via mezza giornata di lavoro, in alcuni casi anche per intero, con quasi tutto il personale impegnato nel festeggiare la ricorrenza.

Qualcuno dirà: che vuoi che sia, è una volta l’anno e poi fa parte della nostra tradizione!

Per me non ha un gran senso, io festeggerei almeno ogni 5 anni. I nostri Corpi di Polizia non sarebbero comunque dimenticati, visto che il lavoro e l’impegno è riscontrato ed apprezzato ogni giorno in ogni parte del territorio ed i bilanci possono essere comunque fatti inviando alla stampa i resoconti delle attività dell’anno.

Pubblicato in Notizie e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciotto − quindici =