Le colline della Tuscia, tappa da non tralasciare

Una tappa molto bella della via Francigena è quella che va da Montefiascone a Viterbo, lunga circa 18 km. Io e Betta l’abbiamo fatta nell’aprile 2014.

Lasciata l’auto a Montefiascone, il percorso si snoda su strade quasi interamente sterrate e senza traffico, con qualche salita e discesa, sulle colline della Tuscia.

In parte il percorso passa sull’antico basolato della Via Cassia. Si attraversano campagne con campi coltivati, si incontrano pecore e asini e, siccome siamo andati in primavera, si possono vedere tanti fiori nei campi.

Poco prima di Viterbo ci sono alcune pozze naturali di acqua sulfurea. All’epoca l’area era gestita da una cooperativa e con il pagamento di un biglietto giornaliero di pochi euro si poteva immergerci e rilassarsi per tutto il tempo che si voleva e ovviamente noi, dopo la lunga passeggiata, lo facemmo.

Arrivati poi a Viterbo e dopo aver visitato la città, con un bel centro storico, prendemmo l’autobus di linea che ci riportò a Montefiascone.

Se poi avanza tempo, non mancate di andare a vedere il Parco di Villa Lante a Bagnaia, vicino a Viterbo e, soprattutto se avete bambini, il Parco di Bomarzo, a qualche km.

Pubblicato in I viaggi di Giorgio e Betta e con Tag , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quindici − 12 =