La pastora ed il progresso

Prima di parlare della pastora e del suo modo di vivere,fuori dal progresso,  per prima cosa localizziamo  la situazione. Siamo nelle Alpi Apuane, nel Nord della Toscana, Apuane che si estendono tra la Lunigiana, la Versilia  e la Valle del fiume  Serchio ( Piana di Lucca e Garfagnana ) .

IMG_20150228_130041Precisamente siamo in località Campo all’Orzo , localmente detta Campallorzo.  nel Comune di Camaiore, tra il monte Piglione ed il monte Prana. La zona raggiunge la quota massima di 938 metri, con bella vista sul mare delle Versilia. Il nome deriva dalla coltivazione del cereale nelle terrazze  che scendono verso valle. La zona è facile meta di escursioni, attraverso variegati  sentieri.

A Campallorzo dal 2008, con la morte del fratello ,  Eva Domenici, classe 1933, la pastora di Campallorzo, abita da sola.  Qui vi è nata, è vissuta con la sua famiglia ed insieme agli altri residente di paese, che o sono morti o hanno abbandonato la località sperduta. E’ davvero rimasta l’unica abitante di Campallorzo, con una dozzina di pecore ed il cane , a guarda del gregge.

In una piccola casa rurale, riscaldata da un vecchio focolare e dal calore delle pecore che si trovano a fianco dell’abitazione,   da sempre abituata a vivere in condizioni di sussistenza, Eva si intrattiene con i viandanti , raccontando la sua vita da pastora, semplice, ma intessuta di lavoro e di preghiera.

In contatto con il mondo soltanto per mezzo della radio, con la quale ogni giorno prega attraverso  Radio Maria, la pastora vive grazie ai frutti del suo lavoro e della sua terra.

IMG_20150524_133732Patate della sua montagna, uova delle sue galline, pane del suo forno; per il resto ogni tanto scende con l’autobus a Camaiore, mezzo che va prendere nel primo paesino che incontra dopo circa venti minuti  di cammino attraverso un  sentiero. A Camaiore al mercato vende il formaggio delle sue pecore e con il ricavato acquistare pochi  alimenti, non deteriorabili, visto che  in casa non ha la corrente elettrica e neppure il frigorifero.

Eppure, nella sua semplicità , Eva è  donna colta e molto profonda, per niente rassegnata, agli eventi della vita. Si cura con rimedi naturali ed è fermamente convinta che oggi nel mondo … la gente  si  ammala spesso perché …si arrabbia troppo e che le medicine fanno bene ad una cosa … ma male a tre …

Così tra  le popolazioni montane che furono messe a contatto con la possibilità di nuovi stili di vita, innescando nuovi desideri e nuove esigenze, possiamo trovare ancora oggi qualche rarissimo esempio , come Eva Domenici, di rinuncia al progresso e di testimonianza di vita di altri tempi.

Pubblicato in Notizie e con Tag , , , , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

11 − undici =