La giungla italiana

Recentemente, un anziano, amico e collega, riferendosi  al contesto generale dell’Italia mi ha detto: … l’Italia è una giungla …

Questa breve frase, mi ha fatto riflettere, pensare e rivedere … La giungla è ricca e rigogliosa di vita, allo stesso tempo è un ambiente ostile per la vita dell’uomo. La giungla non si lascia facilmente addomesticare e castiga chi non è attento ed umile.

In giro ancora si trovano piccole comunità che preservano i segreti per vivere nel mondo selvaggio di una giungla. Gli uomini che vivono nella giungla si devono adattare in tutto e per tutto alla natura che li circonda, diventando parte della foresta in cui vivono.

Tra i tanti problemi, di grosso rilievo è quello dello sfruttamento delle foreste con l’abbattimento di importanti porzioni di territorio della giungla, che creano enormi danni all’ecostistema …

Ma perché allora accostare la giungla all’Italia?

Perché ricco e rigoglioso di vita è anche il nostro paese, con infinite bellezze naturali ed artistiche e con prodotti ed un’arte culinaria senza paragoni, che si associano bene alla spensieratezza ed all’estro del nostro popolo, che in molti casi riesce pure a preservare culture e tradizioni regionali.

Ma il nostro, allo stesso tempo, è un paese troppe volte ostile per la vita dell’uomo. Disservizi di ogni genere, ruberie, mancanza di rispetto e di certezza della pena, poca democrazia, poca meritocrazia. Tanti, troppi problemi, che si amplificano con lo sfruttamento del territorio e delle persone a danno della collettività.

Come in una giungla, anche l’ecosistema del nostro paese, non può subire all’infinito questo sfruttamento.

 

Pubblicato in Politica - Scuola - Società e con Tag , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × 2 =