L’ esempio di Ercolano, ad un tiro di schioppo da Pompei

Pompei nel bene e nel male, nello stesso tempo simbolo straordinario di una cultura archeologica senza paragoni che vorrebbe continuare ad essere testimonianza,  ma nello stesso tempo  simbolo negativo dellaimmagine gestione di un patrimonio culturale, quello italiano, ancora alla ricerca della giusta tutela. Ed a  “un tiro di schioppo” Ercolano, rimasta sempre all’ombra della più famosa Pompei, ma altrettanto importante.

Entrambe “citta sepolte” a seguito dell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. , Ercolano negli ultimi anni sta riemergendo in tutta la propria eleganza, tanto da non dover invidiare proprio niente al fascino della più famosa e pubblicizzata Pompei. Ed anche la massa di turisti se ne sta accorgendo.

 

 

immagine2

Ercolano è  una città archeologica all’interno di una città contemporanea, con scavi ben conservati, dove si ritrovano davvero i  momenti di vita degli antichi romani.

Oltre agli scavi,  da visitare sono le Ville del Settecento lungo il “Miglio d’oro”, il mare e perché no il mercato di Pugliano, anche detto mercato di Resina, o mercato delle pezze, conosciuto per la vendita di abiti usati, del genere vintage a prezzi veramente irresistibili. Nato quasi per caso subito dopo l’arrivo delle truppe alleate a Napoli nel 1943, quando lungo la via Pugliano risalivano i camion dell’esercito americano verso l’autostrada carichi di indumenti e materiali vari, nel mercato dell’usato a corso Resina con pochi euro si possono fare veri affari !

immagine3

Anche se molti tesori sono ancora negati, anche se il Sud del nostro paese continua ad avere crescenti difficoltà, la città di Ercolano è un piccolo esempio di rinascita, ancora parziale ma importante, per dare speranza ad un territorio che ne ha estremo bisogno.

Pubblicato in Sport e tempo libero e con Tag , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

17 − 3 =