Economisti ed economia, previsioni che raramente si avverano

Dalla fine del 2007 ha avuto inizio la crisi mondiale, che peraltro nessuno era  riuscito a prevedere nei termini in cui si è manifestata. A partire dal 2010, con cadenza annuale, abbiamo ascoltato e letto  previsioni ed affermazioni che volevano far intendere che la crisi l’anno successivo sarebbe finita .  Ogni qualvolta arrivavano simili notizie, dentro di me, pensavo che il mio pessimismo forse era eccessivo, che non potevano sempre sbagliare,  ma puntualmente l’anno dopo i fatti purtroppo mi davano ragione. E così andiamo avanti, con le notizie speranzose che ci vengono passate,  che affermano che il prossimo anno ci sarà la ripresa.

Ed allora vorrei parlare un poco di loro, gli economisti, esponenti di una materia, l’economia, che troppo spesso viene analizzata con termini perfettamente matematici. Gli economisti,  ormai è risaputo,  sono specializzati in previsioni che raramente si avverano. Infatti l’economia è una scienza sociale che se riuscisse a far previsioni certe,  verrebbe utilizzata per modificare gli eventi prima del loro accadimento. Invece gli economisti alla fin fine  sono quel gruppo di scienziati che non solo si interrogano sul perché le loro previsioni sono si sono avverate,  ma devono capire soprattutto  il motivo per cui ci siamo trovati di fronte ad eventi assolutamente inaspettati che hanno inciso radicalmente sulla vita di ogni giorno.

images (1)

Sarà mica che il mondo reale è molto diverso da quello studiato e previsto dagli economisti ? Con la globalizzazione le  variabili nel nostro tempo sono davvero tante e spesso non conosciute: dai difetti e dalle carenze dell’uomo, agli eventi imprevisti della natura, dal verificarsi di un fatto apparentemente innocuo, minimo, molto superficiale, che invece, anche in ritardo scatena un susseguirsi di eventi che producono conseguenze devastanti.

Così in economia prevedere  è davvero difficile visto che le variabili del nostro tempo spesso sono incontrollabili e  vanno a scontrarsi con le certezze della matematica, scienza che viene impiegata dagli economisti per  produrre teorie e previsioni, che dovrebbero convincere tutti quanti.

Per l’economia analogia con  le previsioni del tempo ? Forse . In quanto possiamo si prevedere quando il sistema analizzato può entrare in  “zona nuvolosa” , ma purtroppo non possiamo prevedere con esattezza in che momento e con quale impetuosità arriverà la pioggia e soprattutto quando ritornerà la quiete, e con quali conseguenze sarà passata.

 

Pubblicato in Economia -Lavoro e con Tag , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

otto + 1 =