Ecco di cosa ha bisogno l’Italia

Forse è solo questo che manca in Italia, in troppi casi. Un semplice, onesto e preparato amministratore pubblico che ha oltretutto l’intelligenza di contornarsi di collaboratori altrettanto semplici, onesti e preparati. Questo quadro alla fine riuscirà a scalfire ed a convincere anche i più indolenti cittadini e lavoratori sia pubblici che privati, a remare a favore del sistema Paese, sia locale che nazionale.

Per questo c’è una notizia che è passata sotto traccia ma che va rilanciata e fatta conoscere, che sinteticamente vogliamo raccontare.

Esiste una fondazione filantropica internazionale dal nome City Mayors Foundation, che svolge e pubblica ricerche originali, fornisce servizi e linee guida per un governo locale etico, aperto e onesto, che ogni due anni assegna un premio (il World Mayor Prize e Commendations) ai sindaci che hanno dato un contributo eccezionale alle loro comunità e hanno sviluppato una visione per la vita ed il lavoro urbano per le città di tutto il mondo. Cosa importante è dire che questa fondazione è libera ed indipendente, rinunciando a sponsorizzazioni, pubblicità, abbonamenti, donazioni o altri tipi di entrate, che se offerti sono rifiutati. E’ gestita da professionisti provenienti da Europa, Asia e Americhe che lavorano insieme per promuovere città forti, leali con un buon governo locale.

Il premio che la fondazione voleva assegnare per l’anno 2018 era stato organizzato su un progetto dedicato interamente alle donne nel governo locale, amministratrici, prime cittadine di tutto il mondo. Per mostrare e valorizzare le donne preparate e per incoraggiare ancora più donne a sviluppare carriere nei governi locali e politici del proprio paese.

Non so se lo sapete ma il premio del 2018 è stato assegnato a Valeria Mancinelli, la sindaca Pd di Ancona, che in pochi conoscono a livello nazionale, che ha battuto tante amministratrici importanti sparse per il mondo, come ad esempio la sindaca di Parigi o di Colonia, in quanto si legge nella nota illustrativa, …Ha risollevato economicamente la città, non ha fatto promesse esagerate, ha puntato su una ripresa economica a piccoli passi. Le strade sono state riasfaltate, gli spazi verdi ripuliti e le varie attrazioni turistiche della città, comprese le spiagge, hanno nuovamente ottenuto recensioni positive ed oltretutto ha rilanciato il porto, cresciuto, soprattutto nel settore della costruzione navale che era oramai prossimo al declino

Persona onesta, preparata, con azioni semplici ma significative per la comunità e soprattutto poche promesse, attuabili che poi sono state mantenute.

Ecco di cosa ha bisogno l’Italia.

Pubblicato in Notizie, Politica - Scuola - Società e con Tag , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × cinque =