Da Dalton a daltonico il passo è breve

Sapete da dove proviene il termine daltonico o daltonismo?

Intanto ricordiamone il significato: anomalia nella visione dei colori, che non permette di distinguerli.

Neanche a farlo a posta il termine daltonico trae origine dal un signore inglese, tale John Dalton, poi divenuto scienziato chimico, fisico e meteorologo (nato nel 1776 e morto nel 1844).

Dopo parecchi anni della sua vita, Dalton, si rese conto che stava vedendo il mondo in maniera differente rispetto agli altri. Infatti, solo nel 1794, lo scoprì all’improvviso, quando indossò, ad una cerimonia, ignaro del colore, un abito rosso vivo al posto di uno nero, impostogli dalla fede quacchera, così che gli altri partecipanti lo rimproverarono per l’errore.

A quel punto decise di indagare sul proprio difetto visivo, arrivando alla conclusione che la mancata percezione dei colori dipendesse dalla decolorazione del liquido del bulbo oculare; inoltre, essendo sia lui che suo fratello daltonici, dedusse che tale condizione era ereditaria.

Attualmente il daltonismo, purtroppo, non è curabile.

Ed allora ricordatevi almeno le origini; potreste fare bella figura, raccontandone la storia!

Pubblicato in Cultura - Media e con Tag , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

19 + dodici =