Confronto Italia – Olanda

Non si parla di calcio ne di atti di vandalismo;  stavolta si parla di termini di pagamento tra imprese e non solo.

In Italia i tempi di incasso già  lunghi di per se ( in media 120 gg. ),  si sommano ai ritardi nei pagamenti, che sono purtroppo diventati la normalità. Eppure che nei rapporti commerciali alla fin fine quel che conta è il denaro. Da noi, già la situazione era complicata prima della crisi mondiale, poi con essa tutto è notevolmente peggiorato. Così anche le direttive europee sull’accorciamento dei  tempi di pagamento sono rimaste sulla carta.

imagesSe invece andiamo per esempio  in Olanda, paese organizzato ma che nel passato  ha avuto i suoi problemi, c’è da rilevare che le dilazioni di pagamento non superato mai i 30 giorni, in media sono sui 15 giorni. E questo accade in qualsiasi transazione commerciale. E’ una regola per tutti ! E questo fa si che l’economia giri in maniera più che soddisfacente.

Migliorare da noi  è possibile , è auspicabile, anche se oltre ad uno sforzo economico è necessaria parecchia volontà. Non possiamo rimanere sempre così indietro, nella coda dell’Europa !

Coda che la ritroviamo anche in altre situazioni, Per esempio sempre  confrontando l’Italia con l’Olanda , se prendiamo il costo orario dei servizi o delle prestazioni, vediamo che in Italia siamo andati incontro ad un appiattimento verso il basso, raggiungendo situazioni al limite del paradosso,  visto che un ingegnere per le proprie prestazioni arriva a fatturare anche 25 euro per ora, pur di accaparrarsi un bando di lavoro, quando un artigiano o un tecnico specializzato, per la propria attività  può raggiungere i 38 euro l’ora.

In Olanda non è così. L’attività di un ingegnere è valutata ad un prezzo adeguato , almeno 80 euro l’ora, se non 100, mentre mediamente l’artigiano o il tecnico si ferma a non più di 40 euro.

Insomma, rimettiamo le cose al giusto posto, altrimenti saremo sempre a rincorrere una normalità auspicata,  ma sotto sotto non desiderata appieno, visto che non ci battiamo con quella tenacia di chi vuol davvero cambiare le cose  .

Pubblicato in Capsule del sapere e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

undici − otto =