Con il glamping la tenda… safari… è di lusso

Fare glamping ora anche da noi, in Italia,  è possibile.  E pare che piaccia visto l’aumento delle prenotazioni e delle località ricettive sparse per tutta la penisola . L’idea e la pratica provengono e da lontano,  da molto lontano.  Principalmente dal Sud Africa, Messico, Indonesia, Kenya, Australia, tutte zone dove, per la composizione del territorio,  sono presenti grandi spazi naturali.

imagesPer favorire il contatto dell’uomo, soprattutto del turista,  con la natura,  è stata creata  una nuova forma di alloggio, un modo di fare campeggio  un po’ diversa da quella classica che conosciamo noi, visto che si rivolge principalmente ad un utente di fascia medio/alta.

Vuoi vivere il contatto con la natura e l’avventura, senza però rinunciare ai  confort  di un albergo  ? Allora puoi cercare  il glamping ( unione tra  le parole camping e glamour ).

Così possiamo trovare glamping con tende e case mobili di legno, al cui interno sono spesso presenti i confort di una vera abitazione. Salottino, bagno, camere con veri  letti, cucina. Insomma vivere a contatto con la natura, all’aria aperta, con terrazza in legno,  avendo però un rifugio confortevole ed  alla moda. Di fatto un  albergo trasferito in aperta campagna.

download

Anche in Italia le strutture si stanno diffondendo da  nord a sud, aperte soprattutto  agli amanti del  contatto con la natura ed a quelle famiglie con bambini che desiderano trascorrere esperienze un po’ diverse dalla routine quotidiana delle caotiche città. Sempre però accompagnate dai confort di alloggi, che all’interno , rimangono di lusso.

images (1)Oltre all’Italia le strutture si stanno espandendo nel resto dell’Europa.  Francia, Spagna, Portogallo, Svizzera e Croazia, hanno allestito tende… Safari e non solo, che possono ospitare un massimo di 6 persone.

Così è nato un nuovo business ad alto valore aggiunto , da utilizzare soprattutto per la villeggiatura nei periodi estivi.  Può trattarsi di buona cosa anche perché  contribuisce a creare una rinnovata cultura attorno all’ambiente.

L’importante è che non si costruiscano strutture e sovrastrutture che possano soffocare e compromettere l’ambiente circostante .

Pubblicato in Sport e tempo libero e con Tag , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciassette − sedici =