Cercasi ape disperatamente

Negli Stati Uniti stavolta c’è un sussulto, non solo per uno dei tanti eccessi positivi o negativi che giornalmente accadono, ma per un piccolo e colorato insetto: l’ape.

Le api negli Stati Uniti sembravano definitivamente scomparse, annientate, invece c’è un sussulto, positivo, che ci dice che qualcuno le ha viste in giro; ci sono ancora, in parte sono sopravvissute e la speranza è quella che si possano riprodurre.

Ma non solo ci sono problemi in america, visto che  anche l’ape europea non è che stia poi così tanto meglio.

La notizia americana  sembrerebbe di nessun conto, invece è molto importante perché importanti sono quei piccoli insetti che producono miele. Vediamo perché e che cosa succederebbe se non ci fossero.

Intanto dobbiamo dire che le api sono il terzo animale da reddito più importante del mondo: seguono i bovini, che sono in prima posizione ed i suini in seconda, ma superano i polli, che sono quarti.

La funzione principale delle api è quella di nutrirsi del nettare dei fiori, che vanno a prendere per poi metterlo nell’alveare e produrre il miele.

L’ape,  entrando nel fiore per prendere il nettare, si “unge” di polline, perché mentre entra la sua peluria si impregna di questa sostanza; poi l’ape si sposta su un altro fiore e rilascia il polline in quel fiore, aiutando la fecondazione della pianta. La fecondazione, l’incontro tra il polline e il gamete femminile alla base del fiore, è l’evento che darà il via alla crescita del frutto.

Dunque, se le api non ci fossero, non ci sarebbe oltre al miele neppure la frutta.

No api, no miele e no frutta (ed alcuni tipi di verdura).

E questo ci fa capire l’importanza del piccolo insetto, la cui sopravvivenza è però messa a rischio da alcuni parassiti e soprattutto dall’inquinamento.

Sì, proprio l’inquinamento, uno di principali mali del nostro mondo, così difficile da debellare, visto il modo di vivere dell’uomo sul pianeta terra.

Così alla fine l’ape è pure un buon termometro dell’inquinamento dei nostri ambienti. Se in giro non le troviamo, dobbiamo cominciare a domandarci se conviene continuare a vivere in quella zona, forse non così salubre.

Ecco perché la notizia che l’ape è stata intravista negli Stati Uniti è così importante!

Quindi, cercasi ape disperatamente!

Pubblicato in Ambiente e con Tag , , , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − quattro =