C’è ma non si vede

C’è chi, avendoli comprati nel 2009/2010 è diventato ricco a sua insaputa.

C’è chi se li è visti portar via sotto il naso a causa di un raggiro informatico, proprio nel momento di forte crescita del suo valore.

Il Bitcoin è una moneta online che non ha una banca centrale che la controlla e la regolamenta e neppure ha una organizzazione che ne cura le transazioni.

Qualcuno ha definito il Bitcoin come… la più anarchica delle monete in circolazione… Infatti si pensa che venga soprattutto utilizzata per realizzare transazioni “dubbie”,  altrimenti impossibili da effettuare senza lasciar traccia sui circuiti dei pagamenti tradizionali.

Il Bitcoin, moneta virtuale, che ha sempre fatto discutere, specialmente tra il 2014 ed 2016 periodo in cui sembrava destinata a sparire di scena, anche perché si è cercato invano di sostituirla con altri tipi di moneta virtuale, è ritornata alla ribalta in grande stile.

Bitcoin, ma con chi abbiamo davvero a che fare?

Pubblicato in Capsule del sapere e con Tag , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

9 − 6 =