Appena passato il confine, un vero paradiso terrestre

Pochi conoscono la Villgratental, una bellissima valle nascosta che si raggiunge da Sillian, un paese passato il confine italo-austriaco dopo San Candido.
 
Dopo aver attraversato i paesi principali, comunque caratteristici e circondati da bei prati fioriti  e boschi, si giunge alla fine della valle, un vero paradiso terrestre composto da qualche casetta in legno, un bar ristorante dove si può mangiare (la Unterstalleralm), cascate, prati verdi, un ruscello e mucche libere al pascolo. 
 
Lì va lasciata la macchina al parcheggio  (4 euro tutto il giorno, solo con monete), e si possono fare due passeggiate: quella che abbiamo fatto nel giugno 2017 porta al Lago Nero, a 2.500 di altezza. La salita è ripida e abbastanza lunga (circa due ore e mezzo e 900 metri di dislivello), ma il panorama che si gode ripaga della fatica. Siamo stati anche allietati da un gruppo di mucche al pascolo con alcuni vitellini; uno ci è venuto incontro e si è fatto accarezzare. Arrivati al lago, siamo rimasti meravigliati perché era ancora in parte ghiacciato e l’effetto era magico. 
 
Per chi invece non vuole faticare, una strada asfaltata in leggera salita porta in poco più di mezz’ora ad un piccolo borgo molto suggestivo formato da 16 case tutte di legno, Oberstaller.
 
 
 
Pubblicato in I viaggi di Giorgio e Betta e con Tag , , , , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

14 − 1 =