Ancora Ta(nto)vecchio

Con i molti problemi ancora irrisolti che attanagliano il nostro mondo del calcio (stadi semivuoti e  fatiscenti, settori giovanili poco curati, impianti sportivi provinciali desolanti, società perennemente con i conti in rosso, campionati secondari in grave difficoltà), che ricordiamo comunque essere una delle prime industrie del paese, ieri, 6 marzo 2017, Carlo Tavecchio, un omino di 73 anni, dirigente sportivo ed ex politico,  è stato rieletto alla Presidenza della Federazione Italiana Gioco Calcio (Figc).

Già alla prima elezione del 2014 ci furono forti dubbi circa la sua idoneità al ruolo di presidente federale, anche perché durante la sua attività pubblica aveva avuto alcuni inciampi ed inchieste.

Ma nonostante l’età, nonostante che in questi quasi 3 anni di presidenza non si siano intraviste particolari doti o iniziative atte a far cambiare la pessima situazione, tutti o quasi i settori interessati alla votazione (società, arbitri, allenatori ecc.), dopo la sua rielezione si sono dichiarati felici e soddisfatti.

Ancora Ta(nto)vecchio per il mondo del calcio. Contenti loro…contenti tutti. A me l’unica cosa che dispiace davvero è quella che i nostri ragazzini debbano continuare a giocare in impianti sportivi fatiscenti, dove troppo spesso c’è maleducazione ed i processi decisionali e di merito sono legati sempre più ai soldi.

Pubblicato in Capsule del sapere e con Tag , , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 + undici =