Almeno non svezziamo i nostri bambini a biscotti salati

Nati nella parte sbagliata del mondo, oppure nati anche in quella giusta ma da genitori e da un contesto sbagliato… “Child, 40 days old named Maria…For sale”… bambina, 40 giorni, di nome Maria…in vendita su E-bay, da migranti, in Germania… Ecco l’annuncio shock , ritrovato recentemente su internet.

images (3)Nessuno sa bene al mondo quanti milioni sono i bambini di strada, i bambini abbandonati dalle famiglie, i bambini che viaggiano da soli, quelli che fuggono dalla famiglia o quelli che si trovano nei poveri orfanotrofi. E nessuno sa bene cosa accade a questi bambini. Quelli che sopravvivono alle malattie ed alla brutalità dell’uomo, finiscono in cattive compagnie, nella dipendenza, nella criminalità.

Questo è uno dei più grossi drammi del mondo, tragedia che purtroppo ad oggi pare non controllabile e non gestibile. Solo il pensiero di tutto ciò mi fa soffrire.

E noi, gente comune, non direttamente impegnati nelle associazioni che si occupano dei bambini,  cosa possiamo fare?

Innanzitutto nel nostro piccolo avere comportamenti consoni, socialmente attivi e positivi; oltre a ciò invocare un Dio, se lo abbiamo, o la provvidenza, perché converta le menti degli uomini, affinché le persone che hanno potere e possono indirizzare il corso delle cose, agiscano correttamente per il bene di tutti, soprattutto dei più piccoli e dei più deboli.

Forse quanto sopra può sembrare soltanto retorica. Ed allora andiamo al concreto, al quotidiano.

images (4)Dare le giuste attenzioni ai nostri figli. Vivere il rapporto con i figli in maniera sobria. Al giorno d’oggi nei paesi occidentali e soprattutto nel nostro, molti genitori tendono a considerare troppo i figli, che alla fine rischiano di crescere più insicuri o violenti. Ai bambini di oggi spesso viene data troppa attenzione e loro capiscono, così vogliono essere guardati e ascoltati tutto il tempo. E alla fine del percorso familiare, che dovrebbe preludere alla maturità ed all’autonomia, quando si arriva al punto del distacco dal figlio, ci possono essere delusioni o contrattempi.

Vivere dignitosamente in qualsiasi luogo è un diritto per tutti e non è giusto che tanti, troppi bambini non riescano a vivere neppure la loro infanzia, quando poco più in là, invece, si trovano tante situazioni di eccesso ingiustificato che coinvolgono genitori e figli.

Sui monti dell’Amiata, in Toscana, si tramanda un prodotto tipico locale: il biscotto salato. Ma le nonne del posto hanno sempre detto che …i bambini svezzati a biscotti salati sono davvero avvezzati male, solo sapori forti li avrebbero poi accontentati, crescendo …

Pubblicato in Mondo e con Tag , , , . Usa il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattordici − undici =